Quando si parla di “madia” non sai bene a quale arredo si faccia riferimento? Eccolo spiegato con i suoi molteplici utilizzi!

Il concetto di “madia” deriva da tempi molto lontani. Con questo termine si indicava un mobile alto che fungeva da piano di lavoro per impastare il pane e, allo stesso tempo, da dispensa per farine, lievito ed altri ingredienti utili in cucina.

Oggi, forse proprio a causa dell’utilizzo desueto di questo tipo, si parla di madia riferendosi ad arredi che non sono proprio uguali tra loro. Se non possiamo dare una definizione contemporanea precisa di questo complemento d’arredo, scopriamo come e dove utilizzarlo al meglio!

All’ingresso!

Arredando un ingresso si prendono solitamente in considerazione armadi guardaroba, appendiabiti, scarpiere e consolle. Ma se c’è spazio, anche una madia può essere di grande impatto! Al posto di una consolle, può essere maggiormente contenitiva, sia bassa sviluppata in lunghezza, che più ridotta ma alta. Puoi appoggiarvi uno svuotatasche, comodo all’ingresso, o decorarla con qualche oggetto. Abbinala ad uno o due quadri, oppure ad uno specchio, per creare perfette composizioni e dare un senso alla parete!

photo credits Pinterest

In salotto!

In salotto una madia può trovare tantissimi utilizzi! Bassa ed allungata, sospesa o con piedini, può trasformarsi in un mobile tv. Oppure, se il tuo divano è disposto in modo da dividere più funzioni, posizionare una madia bassa sul retro può dimostrarsi la scelta perfetta. In questo modo maschererai lo schienale di entrambi e, posizionando oggetti o piante sul top, andrai a creare una piacevole scenografia dietro il divano. Nella versione più alta può dare un “contenimento” ad un divano che, altrimenti, sembrerebbe addossato casualmente ad una parete.

photo credits Pinterest

In sala da pranzo!

L’utilizzo di una “credenza” in sala da pranzo era molto diffuso. Ecco allora che la madia entra in gioco anche  qui, trasformandosi in mobile di servizio alla tavola. Puoi stipare al suo interno piati, bicchieri, posate e tovaglie che usi solo nelle occasioni speciali. Saprà dare un tocco in più all’ambiente, lunga come il tavolo, se rettangolare, per rispettare le simmetrie, oppure di dimensioni ridotte e decentrata, perfetta per un tavolo tondo!

photo credits Pinterest

In camera da letto!

Se la credenza era protagonista della sala da pranzo, in camera da letto primeggia il comò. Una madia, magari con cassetti anziché ante, può assolvere alle stesse funzioni. Oppure, se è presente un angolo lettura, una madia alta accanto alla seduta può essere l’alternativa ad una libreria, da decorare con qualche oggetto di design. Una madia in questa stanza saprà subito dare un tocco chic ed un’atmosfera più accogliente, da vivere durante tutta la giornata!

photo credits Pinterest

In corridoio!

Corridoi e disimpegni, essendo luoghi di passaggio, non hanno spesso lo spazio utile per inserire dell’arredo. Una madia, scelta dalle profondità ridotte, può invece rappresentare una soluzione. in Un corridoio stretto e lungo, può accompagnare il percorso, con quadri in appoggio in grado di trasformarlo in una piccola galleria d’arte. Oppure, in un disimpegno, puoi scegliere una piccola madia alta per dare un senso all’unica parete libera da porte!

photo credits Pinterest

Hai scelto anche tu un angolo della casa dove una madia starebbe perfettamente? Il mercato offre una gamma vastissima di soluzioni in cui potrai trovare quella giusta che fa per te!

 

Non perdere altro tempo

Fai lo style quiz per capire il tuo stile di interni