LOADING...

I radiatori non sono più un problema!

Quante volte ci è capitato di considerare i radiatori di casa un impiccio? Ci mettiamo tutto l’impegno del mondo a rendere armoniose e piacevoli da vivere le nostre stanze ma, quegli antipatici catafalchi, rovinano tutto! Certamente la soluzione non può essere quella di ribaltare casa, sostituendo l’impianto di riscaldamento con un sistema a pavimento…Così come l’installazione di stufe e camini non sempre si adatta a tutte le situazioni! Per non parlare poi dell’impatto economico che lo stravolgimento di un impianto implica (senza stare a ragionare sul risparmio in consumi che ne potremmo trarre!)…Ecco allora alcune idee, in alcuni casi a costo quasi pari allo zero, che possono venirci incontro!

 

Come mascherarli!

Nelle case più vecchie capita di trovare grossi cassoni decorati che, nel tentativo di nascondere i termosifoni, li rendono ancora più visibili, a volte anche peggiorando la situazione! Allo stesso modo, le classiche mensoline posizionate qualche centimetro al di sopra, non fanno altro che far cadere l’occhio proprio lì…Un’alternativa potrebbe essere quella di pensare ad un elemento di arredo che integri al suo interno i radiatori, ovviamente considerando la necessita di “tagli” o “griglie” per la fuoriuscita del calore, così come la possibilità di accedere per la manutenzione! Oppure (sembrerà banale, ma funziona!) la tecnica della mimetizzazione può sortire i suoi effetti! Specialmente se la parete contro cui poggia presenta un colore o una decorazione differente dalle altre, rendere il radiatore uguale può essere una soluzione valida per nasconderlo!

      

 

Esaltarli per renderli “invisibili”!

Una modalità che può sembrare un controsenso, è quella di esaltare ancor di più i termosifoni per farli “scomparire” nell’arredo! Colorandoli ad esempio con tinte accese, in linea con pezzi di arredamento presenti nella casa, divengono anch’essi parte integrante dell’armonia che va a crearsi, non più elemento di disturbo! Questa tecnica calza ancor meglio nelle atmosfere industrial molto in voga oggi, dove gli impianti vengono lasciati a vista e danno carattere allo spazio!

      

 

Il radiatore in bella mostra!

Oggi sul mercato si trovano radiatori che divengono veri e proprio quadri! Ne sono un esempio quelli progettati dal famoso designer Karim Rashid per Caleido, ricoperti da moduli esagonali in lamiera verniciata, che creano disegni grafici tridimensionali e, in alcuni casi, optical. Se il budget è limitato, il brand Scirocco pensa ad una soluzione di moduli decorativi che fanno da “cover” agli elementi dei termosifoni, dando un tocco di design e di colore senza stravolgere la situazione di partenza!

      

 

Sempre radiatori…ma di design!

Un’alternativa un po’ più costosa ma altrettanto valida, consiste nella sostituzione dei classici termosifoni con “cugini” di design! Questi, presenti ormai in ogni forma e colore, possono essere scelti in linea con l’arredamento e con lo stile della casa, divenendo così punto di forza anziché stonatura da nascondere! Qui di seguito alcuni esempi: dalla rivisitazione più “lineare” di Libeskind per Antrax, ai più stravaganti Oreste & Emma dello stesso marchio (sagome da “vestire” con asciugamani e accappatoi), fino ai più scultorei Milano di Tubes, in grado di catalizzare tutta l’attenzione!

      

 

Non solo radiatori!

E se, oltre a renderli più carini esteticamente, riuscissimo ad utilizzarli anche per altro? Nel mondo del termoarredo esistono svariate soluzione che rendono questi elementi indispensabili anche multifunzionali! Per la zona living, ad esempio, alcuni termosifoni sono in grado di trasformarsi in librerie, mentre in bagno possono essere al contempo radiatori e utilissimi specchi! In entrambi i casi, si integrano perfettamente con l’arredo, perdendo il loro ruolo meramente “tecnico” (Boxes e Image di Deltacalor)! Che dire poi di particolari soluzioni, che stravolgono completamente la forma classica divenendo complementi d’arredo (Scaletta di Tubes)?

      

 

Alcuni di questi suggerimenti sono validi anche per i sistemi di riscaldamento che funzionano emettendo aria calda, i cosiddetti “fancoil”, spesso ancor più invasivi dei classici radiatori!

 

Photo Credits_Pinterest