A regali di Natale fatti, stai iniziando ad incartare? Prendi in considerazione tutti gli elementi che renderanno il tuo pacchetto davvero originale!

Per molti è un piacere, più che ricevere i regali, farne, e il Natale è il periodo in cui sbizzarrirsi di più. Una volta scelti tutti i doni, è il momento di pensare ad incartarli al meglio!

Infatti, oltre a ciò che c’è all’interno, presentare i regali in un certo modo fa la differenza. Ecco alcuni spunti utili a creare un pacchetto davvero originale, che farà sentire coccolato, sin dall’attesa, chi lo riceverà!

La carta prima di tutto!

Un regalo, per essere davvero una sorpresa, deve essere nascosto. La carta è quindi indispensabile per “vestirlo” in modo che non trapeli nulla di ciò che sta nel pacchetto. Stai pensando di munirti di rotoli e rotoli di carta natalizia (spesso nemmeno così economica)? Perché non opti per una carta regalo tinta unita, da sfruttare anche per doni da fare nel resto dell’anno? Ti basterà personalizzarla “a tema” solo quanto basta. Lo stesso puoi fare usando la classica carta da pacco oppure fogli di giornale, basta un po’ di fantasia! Un trucco per non fare del lavoro inutile? Incarta prima i regali e decora solo alla fine il pacchetto!

photo credits Pinterest

Nastri e nastrini!

Nastri colorati e “sbrilluccicanti” vengono tradizionalmente utilizzati per creare una croce intorno al regalo incartato. Ma deve per forza essere così? Se hai scelto la carta da pacco, ad esempio, uno spago può essere un valido sostituto. E poi, non è detto che l’incrocio debba cadere al centro. Gioca piuttosto posizionando il nastro su un lato, facendo più giri anziché uno solo, e il tuo pacchetto si distinguerà subito da tutti gli altri! Vuoi fare a meno di nastri & Co.? Su internet puoi trovare diversi tutorial per impacchettare semplicemente piegando la carta, senza nastro adesivo e stratagemmi per nasconderlo!

photo credits Pinterest

Serve un fiocco?

Quando ci sono nastri di mezzo, la prima cosa che viene in mente di fare consiste nel coprire il nodo con un fiocco. Non tutti siamo in grado di realizzarne uno e non tutti i materiali si prestano bene per farlo. Ma è davvero così necessario? Puoi scegliere un elemento decorativo in linea con il packaging, per mascherare il nodo decorando allo stesso tempo. Una pigna, un campanellino, un pompon, un piccolo ramoscello…Oppure, per un pacchetto davvero minimal, perché non elimini anche il nastro, disegnando tutto direttamente sulla carta?

photo credits Pinterest

Un biglietto per finire…

Un biglietto di auguri corona certamente un pacchetto ben fatto. Per gli affetti più cari puoi optare per un formato importante da imbustare e fissare al pacchetto sfruttando il nastro. Se invece vuoi scegliere soluzioni più “smart”, ti basterà, ad esempio, una piccola targhetta. Oppure, scrivi un messaggio e attaccalo con un nastro adesivo a tema, che sia bel visibile, direttamente sulla carta. A seconda della lunghezza di ciò che intendi scrivere, scegli la soluzione solo fronte oppure  fronte-retro (stile cartolina). Un lato potrebbe essere occupato da un disegno, una grafica o una foto che, sul pacchetto, può rappresentare l’unico elemento decorativo!

photo credits Pinterest

…o basta riconoscere!

Se hai preparato tutti i pacchetti ti servirà poterli riconoscere in modo semplice. Ecco che il tratto distintivo può esser costituito dalla carta, dal colore del nastro oppure dall’oggetto centrale che sostituisce il fiocco. Se invece vuoi indicare il nome del destinatario (anche al posto del biglietto), puoi farlo in diversi modi. Dadi con le lettere che, infilati nel nastro, vanno a comporre l’intero nome, oppure solo l’iniziale, magari più vistosa, che diventa il decoro principale del pacchetto. Queste sono solo alcune delle soluzioni!

photo credits Pinterest

Puoi tenere a mente questi spunti anche al di fuori del periodo natalizio per personalizzare regali di compleanno o per occasioni speciali!

 

 

Non perdere altro tempo

Fai lo style quiz per capire il tuo stile di interni