La posizione perfetta del tuo divano è al centro della stanza? Dai un’occhiata a questi divani bifacciali che potrebbero fare al caso tuo!

Spesso il dilemma nell’arredare il soggiorno consiste nel decidere su quale parete addossare il divano. Questa, però, non sempre rappresenta la scelta migliore. A volte, il posto idoneo al divano è invece il centro della stanza.

Se nel living sono presenti più funzionalità, il divano posto al centro può addirittura fare da elemento divisorio. Perchè allora non pensi di sfruttarne le sedute da entrambi i lati? Sul mercato esistono diversi divani bifacciali che ti consentono di farlo, senza rinunciare (molto spesso!) alla comodità. Eccone alcune tipologie!

Fisso “tradizionale”…

Se ti piace l’idea del doppio verso di funzionalità, ma non vuoi rinunciare al classico aspetto del divano, dovresti dare un’occhiata ai divani bifacciali fissi. Può bastare scegliere un modello di divano in cui, tra i moduli a disposizione per comporlo, ve ne sono alcuni senza schienale. In questo modo, tra le sedute tradizionali, puoi inserire elementi da sfruttare su entrambi i lati. Altrimenti, puoi trovare divani bifacciali veri e propri, con lo schienale al centro e la seduta profonda il doppio. Alcuni sono studiati appositamente per creare una zona salotto da una parte, e fungere da seduta per il tavolo da pranzo sul lato opposto.

photo credits Pinterest

…oppure “fluido”!

Con la stessa logica, ma creando maggior dinamismo, sono invece i divani bifacciali fissi dalle forme “fluide”. Questi prodotti presentano una doppia seduta che, anziché essere lineare, segue direzioni più dinamiche, siano esse squadrate oppure curve. Lo schienale può seguirne l’andamento, dividendola a metà, oppure essere composto da più elementi a sé stanti. A differenza di un divano bifacciale dalle forme lineari, hai sicuramente bisogno di uno spazio maggiore tutt’intorno. Ricorda: il divano in mezzo alla stanza funziona solo se è possibile girarci comodamente intorno, altrimenti rischia di “rimpicciolire” visivamente l’ambiente!

photo credits Pinterest

Un insieme di moduli!

L’effetto “fluido” ti piace ma non hai a disposizione spazi abbastanza ampi? Nessun problema! Puoi comporre un divano bifacciale che si adatti al tuo living, scegliendo un modello modulare. Così facendo, bastano anche solo tre o quattro elementi per uscire dagli schemi di un divano standard senza “soffocare” l’ambiente. Sedute, schienali e braccioli, pur essendo elementi separati, vengono fissati tra loro in modo da non spostarsi durante l’utilizzo. Ad esempio, puoi decidere di utilizzare più moduli in una zona ampia, mentre limitarti ad uno sul lato di maggior passaggio. Quello che conta è ricreare una configurazione dinamica e fuori dagli schemi!

photo credits Pinterest

Trasformabile!

Simili come forme alla prima variante, i divani bifacciali trasformabili hanno la peculiarità di orientare gli schienali a seconda dell’utilizzo che se ne intende fare. L’elemento su cui poggiare la schiena infatti non è unico, ma suddiviso in diverse parti, dal design più o meno regolare, che ruotano su se stesse. Il vantaggio sta nel ridurre la profondità della seduta, che non è più il doppio rispetto ad un divano standard. Se per creare una zona conviviale di conversazione possono rappresentare la scelta ottimale, non si può dire lo stesso in merito all’area salotto. Infatti, la mancanza di braccioli e di un lungo elemento contro cui sdraiarsi li rende, da questo punto di vista, più scomodi!

photo credits Pinterest

Bifacciale se composto!

Infine, esistono anche divani bifacciali creati semplicemente accostando due divani tradizionali, uno invertito rispetto all’altro. Alcuni sono progettati proprio nell’ottica di fare questo, altri sono invece standard ma permettono questa configurazione. Basta poco per capire che, anche in questo caso, lo spazio necessario per sfruttare questa soluzione è ampio. Non avrebbe senso optare per questa tipologia per poi scegliere divani dalle dimensioni ridotte. Oltre che per un aspetto estetico, anche per una questione funzionale. Che senso avrebbe avere a disposizione due divani per non riuscire a sdraiarsi nemmeno su uno?

photo credits Pinterest

Avevi mai pensato di poter optare per un divano bifacciale? Certamente non può essere la soluzione per tutti i casi, ma se hai dubbi, puoi farti aiutare da Made with Home!

 

 

Non perdere altro tempo

Fai lo style quiz per capire il tuo stile di interni