Vuoi dare un tocco di vita alla tua cucina? Guarda in quanti modi puoi farlo scegliendo un frigorifero freestanding colorato!

Nella  maggioranza delle cucine, il frigorifero è incassato e diventa praticamente invisibile. In altri casi, è freestanding, in stile “americano”, con finitura acciaio, canna di fucile, nera o bianca.

Ma se ti va di osare di più, e ti piace l’idea di inserire un tocco vivace nella tua cucina, perché non scegliere un frigorifero freestanding colorato? Il marchio più famoso è sicuramente Smeg, ma anche altre aziende propongono questi prodotti. Ecco alcuni suggerimenti per non sbagliare abbinamenti!

L’unico tocco di colore!

Vuoi che il frigorifero diventi protagonista della stanza? Allora non devi far altro che sceglierne uno colorato da inserire in una cucina dalle tonalità neutre. Se hai già utilizzato un colore in altri ambienti della casa, in un elemento d’arredo o, magari, alle pareti, potresti riprendere lo stesso, per creare un fil rouge con la cucina. Ricorda che, saltando all’occhio, non passeranno inosservati disordine sopra o nei dintorni…meglio evitare anche calamite e post-it che ne rovinerebbero l’immagine!

photo credits Pinterest

Stili a contrasto!

E se, oltre che per il colore, il tuo frigorifero saltasse all’occhio anche per lo stile? Percorrendo questa strada è facile sbagliare, in quanto si va a creare un netto contrasto con tutto il resto. Ad esempio, il colore, la finitura lucida e la maniglia cromata di un comune Smeg possono creare una piacevole distonia in un ambiente rustico e grezzo. Lo stesso effetto può essere ottenuto in una cucina minimal chic, mentre potrebbe inserirsi come elemento vintage in una cucina dal sapore industrial.

photo credits Pinterest

Sintonia con i dettagli!

Una soluzione più soft consiste nello scegliere il colore del frigorifero, in modo da poterlo riprendere altrove. Ad esempio, con una cucina dai toni neutri, un colore vivace può essere usato per frigorifero, sedute e piccoli elettrodomestici. Oppure, se hai a disposizione un open space, il richiamo non deve essere strettamente legato alla cucina, ma anche all’arredo del soggiorno. Fai attenzione a scegliere tonalità se non uguali, molto simili, per non creare confusione!

photo credits Pinterest

Colori complementari!

Molto d’effetto se ami il colore, quest’idea accosta due colori tra loro complementari. Uno può essere utilizzato per le pareti della cucina e l’altro, appunto, per il frigorifero. Oppure, se hai già una cucina colorata e vuoi cambiare frigorifero, puoi acquistarlo ragionando in quest’ottica, lasciando pareti e rivestimenti neutri. Nulla vieta di richiamare comunque i due colori altrove, in complementi ed accessori, facendo sì che tutta la stanza parli lo stesso linguaggio!

photo credits Pinterest

Osare con le pellicole!

Infine, se ti piacerebbe osare ma hai paura di poterti pentire della scelta, puoi ricorrere alle pellicole adesive! Sul mercato ne esistono differenti e, più che cambiare colore al tuo frigorifero, hanno lo scopo di rivestirlo con pattern, motivi geometrici e disegni. Le logiche da seguire nella scelta sono le stesse viste sopra, con l’unico vantaggio di non rischiare troppo! Non limitarti a rivestire il fronte del frigorifero: essendo freestanding, anche se poco, si vedranno anche i fianchi!

photo credits Pinterest

Ti abbiamo incuriosito con quest’idea, oppure non fa proprio per te? Se ti serve aiuto, contatta Made with Home!

 

 

Non perdere altro tempo

Fai lo style quiz per capire il tuo stile di interni