LOADING...

Queste immagini di interni a confronto non ti lasceranno più dubbi: esistono diverse sfumature di bianco!

Il bianco è il colore dato dalla somma di tutti gli altri. Chi non ha fatto, almeno una volta nella vita, l’esperimento che, tramite l’utilizzo di un prisma, consente di suddividere la luce del sole in tutti i colori che la compongono?

Se per tutti gli altri colori vengono percepite, a seconda della propria sensibilità, sfumature e tonalità, per il bianco non è così. Ma sarà vero che il bianco è uno solo? L’unico modo per capire che non è così consiste nell’accostare il cosiddetto “bianco” ad alcune sue varianti. Con le immagini che seguono salterà subito all’occhio che esistono diverse sfumature di bianco. Scopriamone alcune!

Semplicemente bianco!

Se pensiamo di dare “una mano di bianco” alle pareti di casa, difficilmente ci spingiamo oltre, definendone la variante. Il bianco è bianco, no? Eppure, come tutti i colori, anche questo può avere diverse sfumature. I colori vengono identificati tramite codici, proprio per rendere univoco ciò che dipende dalla sensibilità visiva soggettiva. E quando parliamo di “bianco” in modo generico, solitamente ci riferiamo a quello identificato con il codice RAL 9010. Di seguito proviamo ad identificare quattro tonalità differenti di bianco: senza pretendere di essere tecnici e specifici, capiremo che non è più il caso di dare questo colore per scontato!

photo credits Pinterest

Bianco antico!

Hai presente il colore che prendono i tessuti bianchi con il passare degli anni? Ecco, possiamo definirlo un bianco antico. Si può trovare al suo interno una punta di giallo e di grigio, che lo rendono caldo ed accogliete ma, allo stesso tempo, elegante e sofisticato. Si intona perfettamente ai toni neutri ed ai colori della terra e della natura, come un giallo senape o un verde salvia. La patina del tempo fa sì che questo colore si intoni perfettamente ad interni classici con elementi contemporanei. Rappresenta un ottimo compromesso per chi vuole eliminare il solito “bianco” senza però osare!

 

photo credits Pinterest

Bianco ghiaccio!

Da un bianco caldo ed accogliente, passiamo al bianco ghiaccio, freddo ma ugualmente sofisticato. Ciò che lo rende così è una leggera presenza, insieme al grigio, di un tocco di azzurro. Queste interferenze, quasi impercettibili se lo si osserva da solo, divengono palesi (come nella seconda immagine) se si accosta il bianco ghiaccio ad altre sfumature. Questa variante trova massima espressione abbinata a colori altrettanto freddi, come il blu. Stona un po’, creando disarmonia, insieme a colori caldi, così come a materiali naturali, come il legno.

photo credits Pinterest

Bianco ottico!

Il bianco ottico è quello più brillante e luminoso, senza nessuna aggiunta di giallo, azzurro o grigio. Pur essendo “neutro”, può essere percepito come freddo e, utilizzato negli interni, può dare l’idea di ambiente “asettico”. In realtà tutto dipende dall’uso che se ne fa e dall’atmosfera che si vuole ottenere! Se eccessivo può diventare quasi accecante, ma utilizzato per arredi, pareti e pavimenti, è perfetto per un effetto total white. Largamente usato in interni minimal ed essenziali, specialmente in contrasto con il nero, sta però benissimo anche con colori freddi.

photo credits Pinterest

Bianco panna!

Infine (anche se si potrebbero trovare ancora tante altre varianti sempre più specifiche), troviamo il bianco panna. Questa sfumatura contiene una dose di giallo che la rende inevitabilmente avvolgente e calda. A differenza del bianco antico, più spento e meno vincolante, questo colore rende indispensabile l’accostamento con altri colori caldi. Perfetto per ricreare atmosfere romantiche o shabby chic, può essere l’alternativa contemporanea alle pareti gialle usate (ahimè!) molto spesso! Forse questo, o l’atmosfera accogliente che sa creare, lo rendono la variante di bianco usata più di frequente nelle case.

photo credits Pinterest

 

Che sia “antico” o “avorio”, “panna” o “latte”, “ghiaccio” o “fantasma”, ciò che conta non è il nome che definisce una sfumatura di bianco. Quello che importa è sapere che ne esistono diversi e, quando si è di fronte ad una scelta, non fermarsi al “bianco”! E tu, che bianco preferisci?

 

Non perdere altro tempo

Fai lo style quiz per capire il tuo stile di interni