L’ultimo trend dello stile japandi pervade gli spazi di casa tua? Prendi spunto dalle sue caratteristiche per i decori di Natale!

Siamo giunti all’ultimo appuntamento dedicato ai diversi stili per addobbare il Natale! Il termine, suggerito dalla tradizione, per decorare la casa è passato da poco….Non c’è più tempo da perdere!

Se l’eclettico si è dimostrato lo stile più difficile da replicare senza creare caos, quello di oggi è forse il più complesso da identificare. Ecco le caratteristiche salienti per un Natale japandi!

Essenzialità e ordine!

Il nome stesso rimanda alla fusione tra due stili, quello giapponese e quello scandinavo. Ecco perché ti sembrerà di intravedere elementi ed atmosfere già incontrate negli articoli precedenti. Un Natale japandi si costituisce da elementi semplici, essenziali nella forma e nella quantità. Per questo motivo, può avvicinarsi anche al minimal. Ciò che è fondamentale è l’ordine, in modo da ricreare un ambiente che faccia sentire in pace e tranquillità. Quindi, pochi elementi, disposti in modo arioso, che facciano stare bene!

photo credits Pinterest

Bandito il bianco ottico!

Una differenza che puoi notare facilmente, rispetto allo stile scandinavo, riguarda l’utilizzo del bianco ottico. Se lì era auspicabile ovunque, nello stile japandi è pressoché vietato! Infatti, questo “colore” non è mai presente nella sua versione più rigida. Viene sempre declinato verso tonalità più calde, che si avvicinano al beige, oppure scurito in modo da tendere al grigio. Le pareti di una casa japandi non sono mai bianche, e lo stesso dovrebbe essere per le decorazioni natalizie!

photo credits Pinterest

Legno usato in diverse essenze…

Anche in merito all’utilizzo del legno, lo stile nordico predilige l’uso di essenze chiare, con elementi lasciati il più possibile al naturale e grezzi. Un Natale japandi, invece, dà spazio a diverse essenze, dalle più chiare alle più scure, che, accostate tra loro, vanno a creare piacevoli contrasti. Viene inoltre favorito l’utilizzo di elementi artigianali, dove l’imperfezione racchiude la vera bellezza. Ecco allora che il legno viene lavorato per ricreare pezzi unici!

photo credits Pinterest

…accostato a colori scuri e pieni!

Altra differenza non meno evidente, riguarda l’utilizzo dei colori. Se il bianco ottico è bandito, in generale non deve imperare il “chiaro” a tutti i costi, anzi! In un Natale japandi, oltre ad includere palette neutre che fanno da sfondo, dovresti riuscire ad inserire anche colori più audaci, sempre ispirati alla natura. Puoi scegliere i toni caldi della terra, tendenti al rosso, oppure il verde ed il blu nelle varianti più scure. Un mix tra questi, calibrato nel modo giusto, potrà, come le diverse essenze di legno, creare i giusti contrasti.

photo credits Pinterest

L’importanza del verde!

Questo legame con la natura, nello stile japandi, si traduce anche nella presenza del verde in casa. Questo però non è mai eccessivo: piuttosto che tante piante, nell’ambiente ne viene inserita una sola ma di grande effetto. Ecco allora che, in vista del Natale, potresti pensare di rinunciare al classico abete (che le toglierebbe importanza) e addobbare direttamente quella che hai già! Ricordati sempre dell’essenzialità nelle decorazioni e nelle luci, e l’effetto sarà magico.

photo credits Pinterest

Speriamo tu possa aver trovato il giusto stile per le decorazioni di questo Natale. Se invece ti sei accorto che la tua casa non rispecchia nessuno di questi, o hai bisogno di aiuto perché non ti rappresenta più, dai uno sguardo ai pacchetti di Made with Home!

 

Non perdere altro tempo

Fai lo style quiz per capire il tuo stile di interni