Scuole e asili hanno ripreso l’attività: puoi cogliere la palla al balzo per avere la casa in ordine! Ecco alcuni spunti per organizzare i giocattoli!

Chi ha bambini per casa sa bene quanto sia difficile mantenere l’ordine quotidiano. Giocattoli, libri, pastelli e pennarelli, pupazzi, costruzioni…tutte queste cose, durante il periodo estivo, tendono a stare sparpagliate ovunque per casa!

Ma adesso che scuole ed asili hanno ripreso a funzionare, ed i bambini sono fuori per qualche ora, potresti (insieme a loro!) trovare il modo per organizzare i giocattoli al meglio. In questo modo la casa in loro assenza sarà in ordine e avranno anche più voglia di riporre tutto correttamente dopo aver giocato!

L’occorrente dell’artista!

Pastelli, pennarelli & Co. non possono certo mancare. Anzi, spesso sono anche più del necessario! Se il primo passo per mantenere ordine (e per evitare muri pitturati!) consiste nel limitarne l’uso a prestabilite aree della casa, puoi anche scegliere soluzioni pratiche per riporli con ordine. Ad esempio, usando un carrello “da cucina” con tutto l’occorrente diviso in contenitori, oppure barattoli appesi al muro, proprio in prossimità della zona per disegnare. Anche i disegni fatti possono poi creare caos, ma non si possono certo buttare! Puoi esporre i migliori appesi in cameretta, magari usando spago e mollette senza rovinare i muri, oppure fissare un grande rotolo di carta a parete, che ti resterà poi come ricordo!

photo credits Pinterest

Il pane per il lettore!

Dicono che la lettura faccia bene al bambino già prima della nascita: ecco perché è bene che si circondino di libri sin da piccoli! Spesso tendiamo a considerarli però solo come giochi, ma per loro hanno invece la stessa importanza delle letture degli adulti. Perché allora non organizzarli proprio allo stesso modo? Una libreria oppure uno scaffale non dovrebbero mai mancare nello spazio abitato da un bambino. Meglio ancora se posizionati ad un’altezza tale per cui possano disporne in autonomia, magari con i libri posizionati in modo che si veda subito la copertina, più riconoscibile. Non ti servirà molto spazio: pian piano, con l’età, alcuni potrai rimuoverli per lasciare spazio a nuove letture!

photo credits Pinterest

Gli amici del fantasioso!

Quale adulto, da piccolo, non ha avuto almeno un peluche per coccolarsi o al quale far prendere vita nei momenti di solitudine? Alcuni bambini hanno delle vere e proprie passioni per pupazzi e bambole, ed il caos per casa è sempre dietro l’angolo. Esistono sul mercato simpatici porta oggetti, che puoi appendere anche in un armadio, dove stipare un sacco di peluche. Oppure, puoi sfruttare teli multitasca per organizzare al meglio le Barbie ed i pupazzi più piccoli. A seconda dell’immaginazione del bambino, che potrà considerarli come semplici giocattoli oppure come esseri animati, potrai trovare il metodo che più si addice al tuo caso!

photo credits Pinterest

I pezzetti del creativo!

Anche la passione per le costruzioni ed i puzzle è comune a molti…ma che disastro tutti quei pezzetti sparsi ovunque! Un sistema molto utile per riporre i puzzle, soprattutto quelli per i più piccoli, con fondo spesso, consiste nell’utilizzare le rastrelliere per documenti. Una volta terminato il “lavoro”, il tuo bambino potrà infilarlo nell’apposito scomparto, pronto a disfarlo quando vorrà rigiocarci e senza il rischio di perdere pezzi. Carrelli con più cassetti o contenitori sono molto comodi anche per organizzare le costruzioni, dividendo i mattoncini per colore oppure per appartenenza ad un determinato soggetto. Anche un cassettone sotto il letto può essere utile per contenere le parti di una pista, senza doverla distruggere ogni volta!

photo credits Pinterest

Tutto il resto!

E per tutti quei giocattoli che non rientrano in queste categorie? Basta un po’ di ingegno! Contenitori con coperchi per evitare la polvere, oppure ceste o carrelli su ruote, per trasferire i giochi in uno spazio differente. Sono diversi gli elementi che possono venirti incontro, purché ben disposti. Come per i libri, è indispensabile che i bambini possano gestire in autonomia l’ordine, avendo quindi accesso a tutti i contenitori che sceglierai. Potresti dedicare un’intera parete della cameretta all’organizzazione dei giocattoli, scegliendo come attrezzarla a seconda delle preferenze ludiche del tuo bambino. Le mensole per quadri (ne abbiamo parlato qui) sono molto utili, ad esempio, per riordinare le macchinine!

photo credits Pinterest

 

Può sembrare difficile, ma se coinvolgerai i diretti interessati in questa organizzazione, saranno loro stessi a tenere all’ordine dei giocattoli!

 

 

 

 

 

Non perdere altro tempo

Fai lo style quiz per capire il tuo stile di interni