LOADING...

“L’Home Staging non serve”: i falsi miti da sfatare!

L’Home Staging è ancora una professione sconosciuta ai più e confusa per chi ne ha sentito parlare! Qualche settimana fa abbiamo preso in considerazione le obiezioni che vengono solitamente fatte ad un Home Stager che propone il suo lavoro per valorizzare un immobile. In questo modo abbiamo chiarito alcuni dubbi e fraintendimenti, facendo una panoramica sulle modalità e le pratiche con cui questa professione si concretizza (qui l’articolo completo!).
Nonostante i chiarimenti che palesano i benefici di questa prassi nel mercato immobiliare, ci sono sempre sostenitori incalliti dell’inutilità dell’Home Staging! Che sia per consuetudine, per reticenza all’innovazione, per pigrizia o per sfiducia, qualcuno ancora esclama che “l’Home Staging non serve!
Ecco allora alcuni miti da sfatare, che dimostrano l’esatto contrario!

 

Non mi serve! La mia casa è perfetta e piacerà così com’è!

Questo è ciò che pensa la maggior parte dei privati che sono in procinto di vendere la propria casa: proviamo a metterci nel loro panni!
Se ho vissuto diversi anni in un immobile, che magari ho visto “nascere”, che ho personalizzato, che rimanda la mia mente ad un sacco di ricordi positivi, ne avrò sicuramente una percezione falsata. Come potrà mai non piacere a chi verrà a visionarla? Se ne innamoreranno a prima vista, come ho fatto io! E poi, guarda come l’ho curata e decorata nei minimi dettagli…spiccherà tra le altre!
Purtroppo non sarà affatto così! Mettere da parte emotività e gusti personali per avere una visione oggettiva della propria casa non è certo semplice…anzi! Ecco perché è indispensabile un occhio esterno, esperto in materia, in grado di valutare obiettivamente cosa va e cosa no. Non dimentichiamo che, una volta immesso un immobile sul mercato, lo scopo è quello di avvicinarsi alla maggior parte dei possibili compratori! La nostra casa sarà stata bella, armoniosa e curata per noi che l’abbiamo vissuta, ma ciò non significa che lo sia per un estraneo che la visita!
Ecco il compito dell’Home Stager: al proprietario sembrerà di veder stravolgere una casa perfetta, ma lui se ne deve “liberare”, mentre nuovi acquirenti dovranno innamorarsene!

 

Non ne vedo l’utilità…finora ho venduto case senza!

Abbiamo più volte ripetuto che la figura dell’Home Stager non intende affatto sostituirsi a quella dell’agente immobiliare. Si tratta di professioni completamente diverse, che mettono insieme le proprie competenze per un fine comune. Chi vede in questa professione una novità, può agire in due modi: approfondire la questione e carpirne il senso, oppure credere che, non essendocene stato bisogno finora, si possa continuare così!
Come tutte le cose però, anche il mercato immobiliare negli ultimi anni si è evoluto! Sono cambiati i “numeri” di offerta e domanda, così come le modalità di ricerca di un immobile e il senso stesso che si dà alla “casa”. Come si può pensare di ignorare tutto questo e rinunciare al cambiamento? Non dimentichiamo che un’agenzia immobiliare che inserisce l’Home Staging tra i suoi servizi, inizia a distinguersi dalle altre (proprio per questo diffuso astio verso il cambiamento!). La sua vetrina, fisica e virtuale, diventerà più attraente per i clienti, che la selezioneranno rispetto alle altre per vendere o acquistare casa. Chi invece non si sarà mosso in questo senso, e per ora costituisce la maggioranza, si troverà obbligato a soccombere oppure ad adattarsi, rimanendo sempre un passo indietro a chi nel frattempo avrà fatto esperienza!

 

Non è indispensabile perché un sacco di persone vengono già a visionarla!

A volte si ritiene di avere tra le mani uno o più immobili davvero facili da “piazzare”! Le visite sono molte, il taglio è tra i più richiesti, la zona è ben servita, il prezzo proposto di mercato…cosa può servire di più? Se però le visite non si concretizzano, tutti i parametri considerati di buon auspicio possono rivelarsi una lama a doppio taglio. Se tutto si ferma a molte visite preliminari, può essere che effettivamente ci sia una grande richiesta nella zona, quindi che il potenziale dell’immobile sia effettivamente alto, ma che alla fine il cliente opti per altre scelte!
Si sta commettendo un errore enorme: si ha tra le mani un grosso affare che, per la sola mancata valorizzazione, resa possibile da un intervento di Home Staging, diviene vano! Non bisogna dimenticare l’importanza della funzionalizzazione degli spazi per aiutare l’immaginazione dei clienti. Un immobile può essere ottimale per tutte le caratteristiche sopra citate, ma se il cliente non riesce ad immaginare come possa essere viverci, non farà alcuna offerta!
Il grande numero di visite da organizzare, da fattore positivo, si rivelano così solo uno spreco di tempo e denaro per l’agenzia. Con il passare del tempo, la piccola spesa per la valorizzazione evitata all’inizio si dimostrerà niente in confronto al dispendio causato dal passare del tempo!

 

Non serve perché ci arrangiamo noi: puliamo, riordiniamo e scattiamo qualche foto!

Come detto prima, ogni figura che interviene nel mercato immobiliare ha la sua professionalità, con le proprie competenze e conoscenze. Questo punto cardine è importante venga sempre tenuto presente, dagli agenti immobiliari, dagli home stagers, dai costruttori e anche dai venditori! Se molti sono ancora reticenti verso la nuova pratica dell’Home Staging, alcuni tra quelli che vogliono sperimentarne gli effetti decidono di improvvisare. Non sarà poi così difficile sistemare qualche cuscino e abbinare due colori! Perché pagare qualcuno quando lo posso fare da me!?Purtroppo poi gli effetti si vedono, e non sono certo positivi…anzi, a volte possono addirittura peggiorare la situazione!
L’Home Stager è un professionista in grado di valorizzare un immobile utilizzando tecniche precise, assolutamente non improvvisate. Gli step che costituiscono un intervento di Home Staging vanno rispettati e portati a termine con criterio, e il tutto si conclude con un servizio fotografico professionale! Per rendere l’idea, il photo shooting da solo, se fatto senza una solida base di competenze, è in grado di rovinare anche il miglior intervento di valorizzazione!

 

L’investimento economico per un intervento di Home Staging corrisponde all’1-3% del prezzo di vendita o a due mensilità in caso di affitto!