Interior Design e psicologia dei colori!

Abbiamo parlato più volte dell’importanza del colore e della sua capacità di trasformare in modo sostanziale gli ambienti. Come non soffermarsi attentamente allora sulla scelta corretta dei colori da utilizzare alle pareti? Oltre al gusto personale, al contesto e all’arredamento, viene in nostro aiuto la psicologia dei colori! Questa infatti, provando la loro capacità di influenzare in modi differenti umore e comportamenti, è in grado di suggerirci in quali stanze sarebbe più opportuno usarne alcuni piuttosto che altri, al fine di favorirne le attività. Certamente, indispensabile è selezionare una linea progettuale da seguire, per evitare di trasformare ogni stanza in un ambiente a sé, e la casa in un insieme sconnesso di spazi!

 

Passione ed energia: il rosso!

Trattandosi di un colore molto “eccentrico”, sicuramente il rosso, per essere utilizzato, deve piacere! La sua capacità di trasmettere energia e vitalità è tale al punto da condizionare la personalità di chi vive gli spazi di questo colore. Per questo motivo si adatta maggiormente alle stanze adibite allo svago ed alla convivialità, mentre andrebbe escluso da quelle destinate al riposo. La sua capacità di “farsi notare” suggerisce un utilizzo moderato di questo colore, anche per i fervidi sostenitori! Si può optare per colorare di rosso una sola parete di una stanza e, piuttosto, limitarsi a richiamare questo colore con complementi d’arredo ed accessori. Sempre per lo stesso motivo, è sconsigliabile abbinare al rosso altri colori al di fuori di quelli neutri (bianco, grigio, nero): l’effetto “arlecchino” è sempre in agguato!

 

A tutta luce: il bianco!

Non un colore, ma bensì la somma di tutti i colori…ecco il bianco! Anche se può sembrare banale dipingere le pareti di bianco, capita sempre più spesso di scontrarsi con situazioni all’opposto, con pareti indistinte e colorate in tutta la casa allo stesso modo, oppure con colori diversi per ogni singola stanza…tutto per non cadere nella “banalità”! In realtà le potenzialità di questo colore sono enormi: è infatti in grado di rendere molto più spaziosi gli ambienti, amplificandone la luminosità. Inoltre trasmette un’idea di purezza (che in casa si traduce anche in pulizia) e ordine, che in chi vive la casa si traducono in tranquillità e serenità.
Infine, ma non per importanza, del bianco alle pareti è davvero difficile stancarsi e infinite solo le varianti di utilizzo: si va dal total white, al black&white che ciclicamente torna sempre di moda, fino all’accostamento con dettagli e arredi di qualsiasi altro colore! Le sue caratteristiche lo rendono adatto alle pareti di ogni stanza, nessuna esclusa!

 

Nessun colore: il nero!

In opposizione al bianco, il nero è considerato assenza di colore. Seppur di primo acchito possa venir associato all’oscurità, nel mondo del Design simboleggia invece eleganza e raffinatezza. Ecco perché spesso boutique di alta moda o hotel di lusso ne facciano largo uso, quasi a voler sottolineare la solennità e lo stile del luogo.
Nell’ambiente domestico un utilizzo eccessivo di questo colore, specialmente alle pareti, porterebbe ad una carenza di luminosità che, in questo caso, non trova giustificazione nella funzionalità degli spazi. Allo stesso tempo però, dosando bene le quantità, il nero trova ampio spazio in tutta la casa, un po’ come il bianco, in quanto è facilmente abbinabile e, a seconda dell’accostamento scelto, il suo tratto più “cupo” può essere facilmente sdrammatizzato!

 

Semplice da rinfrescare: il grigio!

Altro colore “neutro”, insieme a bianco e nero, il grigio viene spesso pensato come colore triste e cupo. Per la psicologia dei colori, invece, trasmette indipendenza e sicurezza, e viene associato all’idea di spiritualità e intelletto. Per questi motivi può essere utilizzato in ogni stanza ma, se si vuole evitare un effetto eccessivamente “perfettivo” al limite della noia, occorre sdrammatizzare con tinte più vivaci! Può essere la scelta più appropriata per chi vuole dare profondità agli ambienti senza osare troppo e senza stravolgere arredamento e accessori!

 

Freddo rilassante: il blu!

Il blu, in tutte le sue tonalità, favorisce tranquillità e riposo. Per questo motivo trova un impiego più azzeccato nelle camere da letto e in tutte le stanze destinate al relax. Essendo un colore freddo, si potrebbe pensare che il suo utilizzo alle pareti diminuisca il senso di accoglienza di un ambiente. Si può ovviare a quest’effetto accompagnandolo a toni neutri caldi (come il beige) o ad essenze lignee.
Bisogna inoltre tener presente che si tratta di un colore scuro: per questo, specialmente nelle varianti più “cariche”, è sempre meglio evitare di dipingere tutte le pareti di una stanza, riprendendone piuttosto le tonalità in accessori e decorazioni!

 

Una botta di vita: l’arancione!

L’arancione è un colore caldo in grado di stimolare l’energia e la vitalità, il movimento e il divertimento. Gli effetti sulla personalità di chi frequenta spazi con questo colore sono evidenti: favorisce la fiducia, la sicurezza e la comunicazione. Questa sua caratteristica lo rende adatto agli ambienti della casa destinati alla convivialità e ad attività che richiedono energia. Meno si adatta invece alle stanze destinate a riposo e relax.
Forse ancor più del rosso, è un colore molto impegnativo, impossibile da non notare, specialmente nelle varianti più accese! Inoltre, è molto difficile da abbinare ad altri colori senza effetti sconvolgenti: per questo motivo, accostarlo a colori neutri è la strada migliore! Meglio scongiurare anche l’effetto arcobaleno, evitando di porre vicino all’arancione colori “simili”, come il rosso ed il giallo!

 

Un raggio di sole: il giallo!

Sebbene trasmetta energia e vitalità, come il vicino arancione, il giallo si presenta comunque come colore caldo più tenue e meno aggressivo. Il suo potere energizzante lo rende adatto alle stanze in cui è fondamentale la concentrazione e la creatività. Quindi, oltre a cucine e soggiorni, si addice anche ad uffici e zone studio.
A differenza di rosso e arancione, non si esclude l’utilizzo delle sue tonalità più tenui anche nella zona notte e in tutte quelle stanze che necessitano una percezione di maggiore luminosità. Il suo utilizzo sconsiderato nelle case, associato a stili “vecchio stampo”, fa sì che questo colore venga facilmente ritenuto “visto e stravisto”! In realtà, le sue varianti più accese ed eccentriche sono molto attuali e, specialmente abbinate a bianco e nero, possono dare risultati sorprendenti!

 

Onore alla natura: il verde!

Già parlando delle piante, abbiamo dimostrato come il “verde” in casa sia in grado di dare nuova vita a qualsiasi stanza! Il colore verde alle pareti ha proprietà simili: dona equilibrio, pace e relax, dando una rinfrescata agli ambienti, proprio come sanno fare le piante! Queste caratteristiche lo rendono adatto a qualsiasi ambiente della casa, dalla zona giorno alla zona notte, fino al bagno, in cui rilassarsi e prendersi cura di sé.
Gli accostamenti da fare dipendono dalla tonalità scelta: con quelle più tenui si può azzardare qualche abbinamento “colorato”, mentre, se si opta per tinte decise, meglio limitarsi ad utilizzare colori neutri!

 

 

Photo Credits_Pinterest

 

 

Non perdere altro tempo

Fai lo style quiz per capire il tuo stile di interni

Se fai il nostro Style QuizPer te uno sconto del 15%

Promozione valida entro il 30 Settembre. Una volta fatto lo style quiz ti invieremo via mail il codice sconto.