LOADING...

Un po’ di natura sul balcone…ed è già estate!

Il caldo quest’anno ci ha preso piacevolmente alla sprovvista, e dall’inverno ci siamo trovati catapultati in un batter d’occhio in estate! Non facciamoci allora trovare impreparati e non sprechiamo tempo! È ora di dare vita a balconi e terrazzi…e cosa c’è di meglio che farlo con un’esplosione di verde e fiori? Ecco alcune idee per ornare di natura anche gli spazi più piccoli…poi si sa, il giardinaggio rilassa, quindi approfittiamone!

 

Appendiamo alla ringhiera!

Utilizzare la ringhiera del balcone per appendere i vasi è certamente la soluzione più classica. Ma le modalità per farlo sono diverse, non solo i classici porta vasi aggettanti, o fioriere già predisposte nel parapetto! Ad esempio, si possono appendere vasetti in modo più libero, anche rivolti verso l’interno. Oppure si possono acquistare soluzioni che consentono alle piante di crescere “a cavallo” del parapetto anche senza nessuna predisposizione. Essendo queste tutte idee che si adattano perfettamente a balconi molto piccoli, il mercato spesso offre prodotti di design che integrano anche altre componenti, come un piccolo piano snack per non rinunciare ad un caffè all’aperto!

      

 

Su un piedistallo!

Un’idea semplice ma di grande impatto prevede l’utilizzo di vasi importanti quasi quanto le piante. In commercio ce ne sono tantissimi, in alcuni casi vere e proprie sculture che arredano il balcone! Sicuramente lo spazio a disposizione deve essere proporzionato, altrimenti si otterrà un pessimo effetto! Usando vasi molto alti si può anche sfruttare il verde per creare ancor più privacy della soluzione precedente. Sul mercato vengono venduti anche “piedistalli” per piante: da quelli più sofisticati a quelli più semplici, spesso danno la possibilità di appoggiare oggetti al di sotto del vaso, divenendo pezzi di arredo funzionali!

      

 

Step by step…

Una soluzione che dà dinamismo e, allo stesso tempo, riduce lo spreco di spazio, è quella che vede le piante posizionate su “gradini”. In commercio si possono trovare scalette disegnate apposta per accogliere le più svariate collezioni di piante e vasi…ma, anche in questo caso, è possibile sbizzarrirsi con la fantasia! Si può utilizzare una vecchia scala, da integrare con ripiani capienti abbastanza per accogliere il verde. Oppure, per un effetto shabby chic, si può decidere di impilare cassette della frutta che diventano così comodi “poggia-vasi”! In questo modo il verde riesce a raggiungere altezze più elevate per appagare l’occhio, senza “rubare” eccessivo spazio alla vivibilità del balcone!

      

 

A tutta parete!

Una modalità per riempire di verde il balcone che permette di andare ancora più su, eliminando l’utilizzo di spazio a terra, prevede di creare delle vere e proprie pareti verdi. Anche senza ricorrere ai classici graticci in legno per piante rampicanti, le possibilità sono infinite! Si può creare una griglia su cui appendere direttamente i vasi, oppure scegliere contenitori già predisposti per il montaggio a parete. La soluzione che prevede il riutilizzo di materiali di scarto funziona anche qui: le cassette di frutta appese in verticale possono essere una valida alternativa! Queste idee si adattano anche ai balconcini più piccoli che non vogliono però rinunciare ad immergersi nella natura!

      

 

Dall’alto “salvaspazio”!

L’idea più “salvaspazio” di tutte è quella che vede il verde calarsi dall’alto! Certamente, dovendosi fissare a soffitto, occorre che ci sia una copertura, anche parziale, a disposizione. Una soluzione economica ma d’effetto prevede l’utilizzo di materiali naturali, come rami e corde, per creare dei veri e propri “porta-vasi” sospesi. Ad esempio, i sistemi che creano dei grappoli di verde funzionano molto bene per adornare zone pranzo all’aperto. Se invece lo spazio a disposizione è ridotto, si può optare per creare colonne lineari di vasi da posizionare in un angolo. Come per le pareti verdi, per un risultato ancora più pieno si possono scegliere piante che si sviluppano verso il basso, che prenderanno il sopravvento sulla struttura!

      

 

Come un giardino!

Più adatta a spazi ampi (anche se viene spesso adottata su piccoli balconi, non sempre con buoni risultati!), questa idea porta il giardino ad alta quota! Si vanno infatti a ricreare dei tappeti verdi a terra e il modo più semplice per farlo è quello di accostare molte piante in vaso, creando dinamicità in altezza, come se ci si trovasse appunto in giardino. C’è chi invece preferisce optare per soluzioni più radicali: in questo caso la pavimentazione del balcone sparisce per lasciare spazio a sassi, ciottoli e argilla, che vanno a formare vere e proprie aiuole. Questa variante è decisamente la più complessa, anche dal punto di vista progettuale!

      

 

Uniformare materiale e colore di vasi e contenitori, tra loro e con l’arredo da esterno presente, permetterà di ottenere un’atmosfera armoniosa e piacevole!

 

 

Photo Credits_Pinterest