LOADING...

Il divano in tutte le sue forme…quale scegliere?

Le vacanze estive, per i più, sono ormai terminate…Per rientrare in modo soft alla routine quotidiana, non può certo mancare un po’ di relax anche a casa! L’elemento d’arredo che per eccellenza rappresenta momenti di pace (di cui è difficile fare a meno!) è il divano. Oltre alla varietà di modelli, rivestimenti e colori, il mercato offre una vasta gamma di conformazioni che può assumere per adattarsi a spazi differenti. Ecco le diverse tipologie tra cui scegliere per renderlo funzionale al massimo in ogni casa!

 

Lineare ma non scontato!

Il primo divano che viene in mente è quello lineare, a due o tre posti. Può essere addossato ad una parete, di fronte a dove si intende posizionare il televisore. Ma può anche divenire protagonista della stanza se posto al centro, purché intorno vi sia lo spazio necessario per il passaggio e non sembri “soffocato”! Questa tipologia può presentarsi in diversi stili, dal minimal al vintage. Per favorire la conversazione, ed aumentare i posti a sedere, può essere abbinato a pouf e poltroncine!

 

Una penisola che crea asimmetria!

Se vogliamo ottenere la possibilità di rilassarsi completamente sdraiati a più di una persona alla volta, il divano con penisola può essere la soluzione. Quest’ultima crea movimento, rendendo asimmetrica la conformazione del divano. Oltre che per la comodità, la penisola può essere funzionale anche per delimitare la zona dedicata al relax rispetto, ad esempio, all’ingresso o alla zona pranzo, senza utilizzare divisioni vere e proprie, costituite da arredi o pareti.

 

Angolare per abbracciare lo spazio!

La tipologia che si presta molto ad ospitare più persone, favorendo la conversazione, è costituita dal divano angolare. Nella maggior parte dei casi, la scelta ricade su questa conformazione se si hanno a disposizione due pareti adiacenti a cui addossare il divano. In questo modo, sembra che questo elemento d’arredo vada ad “abbracciare” lo spazio, assicurandone una visione di insieme quando si è seduti.

 

Componibile per rispondere a più esigenze!

I divani componibili sono forse i più insoliti! Si caratterizzano per la capacità di rendere fruibile questo arredo da più parti, in alcuni casi cambiando la conformazione ogni volta che si desidera. Questo fa sì che risultino pienamente funzionali solo se posizionati al centro della stanza. Un divano simile è stato inserito all’interno di questo progetto, proprio per garantire al cliente di guardare un bel film o ammirare il panorama, a seconda del momento!

 

Ridotto ai minimi termini…ma con classe!

Il daybed (o “dormeuse”), è un divano di dimensioni molto ridotte, che assomiglia più ad un letto (anche se il mondo del design ne ha inventati anche si più stravaganti!). Se il suo ingombro limitato potrebbe far pensare ad un utilizzo esclusivo in piccolissimi soggiorni, in realtà può trovare spazio anche altrove. Può infatti rappresentare un elemento dedicato al relax in stanze differenti, come una hall o una camera da letto padronale. Oppure può essere elemento di supporto ad un classico divano, per favorire la conversazione!

 

 

Photo Credits_Pinterest