logo-mini

Stickers murali per decorare a basso costo!

Stickers murali per decorare a basso costo!

Davanti ad una parete spoglia da decorare, le alternative sono diverse. Si può pensare di utilizzare il colore, dei quadri, oppure una carta da parati. In questo articolo vogliamo parlare di una quarta soluzione: gli stickers murali! Si tratta di decorazioni adesive che si possono applicare facilmente, non lasciano fori o segni una volta rimossi e, soprattutto, sono a basso costo!  Tutti questi motivi li rendono perfetti per decorazioni temporanee; ecco perché vengono usati molto anche nell’Home Staging. Vediamo alcune tipologie di stickers murali proposti dal mercato!

 

Grandi soggetti!

Le carte da parati sono tornate molto in voga negli ultimi anni, ma sicuramente hanno un costo non da poco. Esistono stickers murali che, rappresentando grandi soggetti, possono decorare porzioni importanti di parete, simulandone parzialmente l’effetto. I contorni del disegno possono sfumare, oppure i bordi si possono far coincidere con la fine di una parete. Se bisogna riempire un muro, ma il budget non lo consente, si può pensare di applicare alcuni stickers su una parete già connotata da un colore di fondo!

   

 

Da leggere!

Si possono utilizzare gli stickers anche per comunicare qualcosa! Frasi, parole, aforismi, poesie…possono tutti diventare protagonisti di una parete. Il messaggio può essere legato alla funzionalità della stanza in cui si trova, oppure può riguardare la famiglia che abita la casa. O ancora, si possono in questo modo dettare regole di comportamento che è bene rispettare, oppure delimitare spazi di appartenenza di un membro in particolare!

   

 

Piccoli ma ripetuti!

Esistono in commercio un sacco di stickers murali molto piccoli, venduti in serie. Ce ne sono di geometrici (triangoli, cerchi, quadrati..), di simbolici (+, -, x…), ma anche di figurativi (i più buffi!). Oltre alla varietà dei soggetti, ciò che permette di ricreare pareti uniche è la scelta della composizione. Si può optare per un unico elemento posizionato random, oppure seguendo uno schema. Si può giocare con un unico colore, con più tonalità dello stesso colore, oppure con tanti colori diversi. Le possibilità sono infinite!

   

 

Al posto di un quadro!

Gli stickers possono essere anche un valido sostituto dei classici quadri. Si risparmia sulla cornice e non serve forare la parete, nemmeno con un chiodino. Altro vantaggio riguarda bordi e dimensioni: mentre i quadri hanno i limiti ben delimitati da una forma quadrata o rettangolare, l’ingombro degli stickers è dato solo dai soggetti stessi. Ciò comporta meno vincoli nella disposizione a parete, ed è più facile “accompagnare” eventuali arredi circostanti.

   

 

Ironici!

Una categoria di stickers murali vogliamo dedicarla a quelli che fanno sorridere! Possono relazionarsi in modo buffo con l’architettura della casa, o trasformare una zona della stanza in un set animato. Possono giustificare la presenza di elementi “obbligati” brutti da vedere (come un estintore), o comunicare un messaggio comico di per sé. L’ironia di questi decori li rende maggiormente adatti a contesti non domestici (dove stancherebbero velocemente), oppure in stanze giocose, come la camera dei bambini o sale gioco!

   

 

 

Photo Credits_Pinterest

 

 


Comments are closed.