LOADING...

Una casa smart con la domotica!

Si sente spesso parlare di domotica, ossia dell’utilizzo dell’informatica e dell’elettronica nella gestione della casa. Luci, avvolgibili, elettrodomestici e filodiffusione, ma anche antifurto, telecamere, videocitofono e termostato, possono essere controllati tramite un unico dispositivo. Da smartphone, tablet, pc o da un pannello di controllo si può comodamente accedere a tutte le componenti che rendono funzionale un’abitazione. Capiamo meglio le situazioni in cui è davvero utile e come rendere smart la casa!

 

Domotica sin dal principio!

Come per tutte le idee progettuali, se si ha in mente di realizzare una casa domotica sin dall’inizio le possibilità sono infinite. La distribuzione impiantistica viene in partenza studiata per poter comandare in modo smart tutto ciò che riteniamo possa esserci utile. Certo bisogna fare i conti con costi di realizzazione, più elevati rispetto ad un impianto tradizionale (anche se, dal suo esordio, questa tecnologia sta diventando sempre più abbordabile!). Il guadagno in comodità di gestione e versatilità degli ambienti è innegabile!

 

Se la domotica non è stata prevista?

Se intendiamo domotizzare una casa in cui non è stata prevista in partenza questa tecnologia, prima di tutto occorre fare una valutazione impiantistica. Esiste la possibilità di aggiungere delle componenti wireless, gli attuatori, ai singole elementi che vogliamo comandare. Questi andranno poi ad interagire con un telecomando o con un’apposita app installata su un dispositivo. Il mondo delle app permette anche di comandare a distanza singoli elementi, rendendo però meno “globale” la gestione della casa. Diversi marchi di elettrodomestici, ad esempio, mettono a disposizione dell’utente questa tecnologia!

 

I contesti in cui non dovrebbe mai mancare!

Se in ambito residenziale la domotica può essere in certi casi solo un “vezzo”, ci sono contesti differenti dove risulta quasi indispensabile! Se per la casa è logico valutarne costi ed effettiva utilità, in grandi strutture, come spazi commerciali o uffici, è difficile farne a meno. La domotica permette infatti di gestire grandi strutture da un unico punto e a distanza. Ne giovano inoltre vasti open-space, in cui è frequente la ridistribuzione degli ambienti e delle funzionalità in modo smart!

 

Una casa da comandare con la voce!

Alexa ne è solo un esempio: applicazioni in grado di correlare tra loro più dispositivi, da gestire tramite comando vocale. Questa in particolare è proposta da Amazon e consente, senza fare lavori in casa, di crearne una domotica! L’unico scoglio da superare con queste tecnologie molto accattivanti è rappresentato dalla compatibilità degli elementi da controllare. Occorre infatti che luci, elettrodomestici, prese e quant’altro intendiamo gestire sia “riconosciuto”…il futuro non è poi così lontano!