logo-mini

Ingresso spazioso? 5 modi per sfruttarlo al meglio!

Ingresso spazioso? 5 modi per sfruttarlo al meglio!

Specialmente negli appartamenti di recente costruzione, all’ingresso non è più associato un piccolo spazio angusto. Entrando nelle nuove case è più facile trovarsi in un ambiente spazioso dedicato all’accoglienza. Oppure, capita molto più spesso che l’ingresso dia direttamente sulla stanza principale della casa, ossia il soggiorno. In tutti questi casi, vale la pena sfruttarlo al meglio, dandogli la giusta funzione e importanza estetica…vediamo come!

 

Diamo spazio a ciò che serve!

Abbiamo già parlato qui di cosa non dovrebbe mai mancare in un ingresso. Un guardaroba per chi abita la casa ma anche per gli ospiti è indispensabile, così come una scarpiera e una seduta per prepararsi più comodamente. Infine, uno specchio, magari a figura intera, dove dare l’ultima aggiustata al look, completa l’opera! Un ingresso spazioso rende possibile l’accostamento di tutti questi elementi, dando ad ognuno la giusta importanza.

      

 

Approfittiamone per stipare!

In una casa, si sa, lo spazio per contenere oggetti, indumenti e quant’altro, non è mai abbastanza! Armadiature filomuro possono andare a caratterizzare tutto l’ingresso, andando a confondersi con le pareti restanti. Se lo spazio dedicato all’ingresso non è ben definito, un contenitore può andare a costituire addirittura un divisorio. In questo modo, un’area della casa che spesso rimane inutilizzata o poco definita, diventa immediatamente davvero funzionale!

      

 

Separiamo decorando!

Se l’accesso alla casa si trova direttamente in soggiorno, si può andare a ricreare l’ambiente ingresso utilizzando elementi decorativi. Divisori in legno, filtri fatti di cavi d’acciaio, separé, mobili a giorno…sono tutti sistemi permeabili alla vista che, senza chiudere completamente lo spazio, rendono indipendente l’ingresso! In questo modo, il soggiorno sembrerà più ampio in quanto ogni area avrà assunto la sua reale funzione, senza promiscuità.

      

 

Vuoto ma d’impatto!

Piccolo o grande che sia, l’ingresso rappresenta il biglietto da visita di una casa! Ecco allora che, aldilà delle funzioni che si possono integrare, può essere esteticamente connotato perché sia d’impatto. Come sempre, il colore può svolgere un ruolo fondamentale in questo, così come le finiture, pavimenti e rivestimenti. Si può anche giocare con le prospettive, sfruttando la “struttura” più che l’aspetto.  Ad esempio, trasformando l’ingresso in un tunnel che accompagna l’ospite nel cuore della casa!

      

 

Integriamo ciò che non sta altrove!

Un ingresso ampio può andare a caratterizzare anche case non molto spaziose. Ecco allora che si possono integrare altre funzioni indispensabili, che non trovano spazio altrove! Un angolo cottura, un piccolo studio, una zona lettura, una libreria…questi sono solo alcuni degli elementi, più o meno fondamentali, che, se correttamente progettati, possono trovare posto all’ingresso. A seconda delle situazioni, tutto questo può essere lasciato a vista oppure può essere mascherato!

      


Comments are closed.