logo-mini

Soffitto particolare: quando intervenire e quando no!

Soffitto particolare: quando intervenire e quando no!

Quando si acquista casa e si decide di ristrutturare, ci si può trovare di fronte ad un soffitto particolare. Soffitti in legno, travi a vista, volte in mattoni o pietra, oppure soffitti con stucchi decorativi…come intervenire? In contesti di valore storico il problema non si pone: restauro e conservazione rappresentano la strada da seguire. Come comportarsi invece in contesti residenziali comuni? Ecco alcuni modi per valorizzare un soffitto particolare, mantenendone più o meno l’originalità!

 

Nessun intervento!

A volte, l’ubicazione della casa e la sua funzione, giustificano a pieno un soffitto “rustico”! Se si pensa, ad esempio, a una casa di campagna, una copertura in legno grezzo ha il suo perché, e val la pena mantenerla tale. In altri casi, proprio il contrasto che va a crearsi tra la storicità del soffitto e la contemporaneità degli arredi, rappresenta il punto di forza della casa.  Scelte architettoniche e progettuali possono prevedere la realizzazione di un soffitto con travi a vista in costruzioni nuove. Mansarde e sottotetti presentano molto spesso questa tipologia di copertura, e non sempre è il caso di mascherarla!

      

 

Originale al 50%!

Quando l’aspetto “grezzo” è compatibile con il resto dell’ambiente, ma si intende smorzarne un po’ l’effetto, diverse sono le cose che si possono fare. Se si ha a che fare con un soffitto in legno, si può intervenire sullo “sfondo”, lasciando invariate le travi. Lo si può fare anche solo usando il colore! Un’alternativa può essere quella di andare a riprendere alcuni elementi della copertura originale, utilizzando materiali a contrasto. La commistione tra “vecchio” e “nuovo” diventerà il motivo su cui basare l’intero progetto!

      

 

Mimetizzare con il colore!

Abbiamo più volte parlato della potenzialità del colore negli interni sotto diversi punti di vista. Andare a trattare di bianco tutto il soffitto così com’è, indipendentemente dalla sua struttura e dalle sue decorazioni, può essere la scelta vincente! Se il bianco caratterizza anche le pareti, si toglierà immediatamente l’attenzione dalla copertura. Se, al contrario, le pareti si presentano colorate, si può ottenere l’effetto opposto, ossia l’esaltazione del soffitto.

      

 

Integrare con il colore!

Sempre utilizzando il colore, si può intervenire su un soffitto particolare, magari distante dallo stile del resto della casa. Ad esempio, dipingendolo dello stesso colore degli arredi più importanti, oppure riprendendo i toni della carta da parati. O ancora, usando la stessa tinta di tende e tappeti, oppure colorandolo come tutte le pareti. In ogni caso, il soffitto risulterà perfettamente integrato!

      

 

La star della casa!

Usando il colore o, se più audaci, la carta da parati, si può trasformare un soffitto particolare nella star della casa! Se mantenerne l’aspetto originale non si rivela la scelta giusta, ma si intende esaltarlo al massimo, questa può essere la soluzione! Trattando l’intera superficie con un colore vivace, dissonante, rende il soffitto immediatamente protagonista! Più l’estetica dell’ambiente si distaccherà dalla scelta cromatica, più l’effetto sarà forte…e non si potrà far altro che guardare in su!

      

 

 

Photo Credits_Pinterest

 

 


Comments are closed.