logo-mini

Ristrutturazione virtuale: strumento low-cost che supporta la vendita!

Ristrutturazione virtuale: strumento low-cost che supporta la vendita!

Quando si è alle prese con la vendita di un immobile, specialmente se “datato”, si presenta la necessità di una ristrutturazione. Non sempre però si dispone del budget per metterla in atto. Ci si arrende così a cercare compratori senza renderlo appetibile sul mercato! Abbiamo parlato molto dell’Home Staging, delle sue potenzialità e del fatto che, nonostante abbia un costo, questo venga completamente recuperato in termini di risparmio di tempo, denaro ed energie. Uno strumento low-cost alternativo (anche se molto differente!) che può essere da supporto è allora la ristrutturazione virtuale. Scopriamo insieme di cosa si tratta e quando sceglierla!

 

Di cosa si tratta?

Il nome stesso, “ristrutturazione virtuale“, spiega che si tratta di un progetto di ristrutturazione che non viene però realizzato, ma rimane “su carta”. Il progettista elabora infatti un’ipotesi di ristrutturazione che va ad eliminare quei difetti che possono comprometterne la vendita. Gli strumenti attraverso cui quest’idea viene espressa sono tre: due planimetrie, una che identifica le funzioni dei vani ed una che rappresenta l’arredamento, ed un render. Quest’ultimo solitamente riguarda la zona giorno, oppure l’ambiente che verrebbe maggiormente stravolto, quindi più difficile da immaginare.

 

In quali situazioni risulta utile?

Le situazioni per cui questa scelta risulta vincente sono quelle in cui si intende vendere un immobile che necessiterebbe prima di una ristrutturazione. Un esempio sono quelle case con suddivisioni interne ormai obsolete, oppure in cui finiture e rivestimenti non rispecchiano i gusti dei più. Il denominatore comune di questi ed altri casi è l’assenza di budget! Lo scopo è perciò quello di far comprendere agli interessati il potenziale dell’immobile. All’acquirente viene lasciato l’onere di un’effettiva ristrutturazione. Corredare gli elaborati grafici di una stima dei costi a cui si andrebbe incontro, rappresenta uno strumento ulteriore per favorire la compravendita!

 

Quali figure supporta?

Le figure che possono trarre vantaggio richiedendo questo servizio sono le stesse dell’Home Staging: agenti immobiliari e proprietari di case in vendita. Gli elaborati sono infatti utili alla pubblicizzazione cartacea e online. Ancor più valido può essere decidere di affiancare alla ristrutturazione virtuale un servizio fotografico professionale. In questo modo viene presentato al meglio sia l’immobile così com’è, che l’immobile potenziale! Qui una ristrutturazione virtuale di un appartamento per cui è stato realizzato anche un photo shooting dello stato di fatto!

 

Perché non sostituisce l’Home Staging?

Nonostante rappresenti un supporto alla vendita, la ristrutturazione virtuale non è da confondere con l’Home Staging, né lo sostituisce! Può rappresentarne un’alternativa nei casi in cui il budget a disposizione è minimo e l’immobile andrebbe, prima dell’allestimento, stravolto strutturalmente. Rimane comunque uno strumento virtuale! Seppure ci si possa fare un’idea del potenziale dell’immobile, una volta sul posto, quello che si vedrà sarà lo stato di fatto. La casa si presenterà agli occhi di un possibile acquirente con tutti i suoi difetti e le sue criticità! Starà a questo essere in grado di non farsi condizionare da ciò che vede, fidandosi degli elaborati grafici!

 

E dopo la vendita?

Abbiamo visto come la ristrutturazione virtuale venga realizzata senza una committenza che esprima esigenze e gusti. Si tratta quindi di un’ipotesi che il progettista crea a sua discrezione. L’unico vincolo, che la accomuna all’Home Staging, è quello di rendere l’immobile appetibile al più ampio bacino di utenza possibile! Una volta conclusa la compravendita, spetterà ai nuovi proprietari decidere se attuare la ristrutturazione così come proposta o meno.

 

Made with Home può fornire il servizio di ristrutturazione virtuale prima della vendita, ma anche studiare un progetto ad hoc per i nuovi proprietari!

 


Comments are closed.