logo-mini

Bonus 2019: le detrazioni fiscali a favore della casa!

Bonus 2019: le detrazioni fiscali a favore della casa!

Quando si decide di mettere mano alla casa, apportando modifiche e migliorie, un aspetto che è impossibile non considerare sono i costi a cui si va incontro. Alcune detrazioni fiscali, racchiuse sotto il nome di Bonus Casa, possono venirci incontro in alcuni casi! Scopriamo allora quali sono prorogate per il 2019 e quali sono i requisiti per richiederle.

 

I Bonus prorogati per il 2019!

La nuova manovra finanziaria ha sancito la proroga di tutte le detrazioni fiscali previste per la casa nel 2018. Il Bonus Ristrutturazioni, il Bonus Mobili, il Bonus Verde e l’Ecobonus saranno così validi fino al 31 dicembre del 2019. Non ci sarà inoltre alcuna modifica rispetto alle percentuali detraibili. Si tratta di detrazioni fiscali che vanno a favore di alcuni interventi sulla casa, che alleggeriscono di non poco le spese da sostenere. Scopriamo allora di cosa si tratta più nello specifico!

 

Bonus Ristrutturazioni!

Se siete alle prese con lavori di restauro, risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia, ecco che questo aiuto può fare al caso vostro! È possibile infatti recuperare tramite IRPEF il 50% in dieci anni su un valore massimo di lavori pari a 96.000€. Manutenzione straordinaria sulle unità abitative, ordinaria e straordinaria sulle parti comuni ed eliminazione delle barriere architettoniche…Questi sono solo alcuni degli interventi che danno diritto al Bonus. Sono detraibili, oltre alle spese effettive delle opere, anche le prestazioni professionali, così come oneri, perizie e tutto quanto è richiesto per effettuare l’intervento.

 

Bonus Mobili!

A seguito di una ristrutturazione abitativa, al momento dell’acquisto di arredi, mobili e grandi elettrodomestici, è possibile usufruire del Bonus Mobili 2019. Si può infatti recuperare tramite IRPEF il 50% in dieci anni su un valore massimo di 10.000€ delle spese effettuate. La ristrutturazione dell’immobile da arredare deve essere iniziata a partire dal 1° gennaio 2018. L’acquisto dei mobili deve essere ovviamente successivo all’inizio dei lavori. Oltre alle spese sostenute per mobili e grandi elettrodomestici nuovi, sono detraibili anche i costi di trasporto e montaggio degli stessi, quasi sempre  necessarie.

 

Bonus Verde!

Questo “sconto” interessa chiunque sia intenzionato a sistemare aree verdi scoperte di un’unità immobiliare, anche tramite  la realizzazione di impianti di irrigazione. Non si deve trattare necessariamente di giardini, ma anche il verde di terrazzi e balconi può essere oggetto dei lavori. Si può recuperare tramite IRPEF il 36% di una spesa massima di 5.000€ per unità immobiliare a uso abitativo!

 

Ecobonus!

Anche l’Ecobonus è stato riconfermato per il 2019, mantenendo alcune modifiche che prevedono diverse percentuali detraibili a seconda dell’intervento. Detrazioni del 50% riguardano, ad esempio, infissi, tende da sole e zanzariere. La percentuale per la sostituzione della caldaia varia invece a seconda delle sue prestazioni e caratteristiche, e può arrivare ad un massimo di 65%. Detrazione così alta spetta sempre, ad esempio, in casi di coibentazione dell’involucro o di installazione di impianti domotici. Esistono inoltre detrazioni ancora più alte rivolte ai condomini che intendono migliorare le prestazioni energetiche a favore dell’ambiente!

 


Comments are closed.