LOADING...

Inizia la scuola…ecco come organizzare l’angolo studio!

A vacanze terminate, il primo giorno di scuola, se non è già passato, si avvicina! Già dai primi anni, un piccolo spazio della casa dedicato ai compiti e allo studio è necessario. Abbiamo già visto come non necessariamente serva una casa enorme per ricrearne uno (qui alcune idee!). Bastano pochi elementi per creare un angolo studio: una scrivania, una sedia, contenitori per stipare gli oggetti necessari e una fonte luminosa artificiale. Soluzioni funzionali, che lasciano tutto a portata di mano senza creare disordine, possono adattarsi ai casi più svariati. Ecco allora alcuni spunti per organizzare al meglio l’angolo studio per l’inizio della scuola!

 

Prima di tutto, scegliamo la scrivania!

Le idee per la scelta della scrivania sono moltissime! Ne esistono di ogni tipo e, trattandosi dell’elemento principale dell’angolo studio, determinano lo stile che intendiamo dare al tutto. Possono far parte di un mobile più complesso o essere pezzi di arredo di design. Possono venire realizzate su misura, o essere dei semplici ripiani tenuti da due cavalletti. Indipendentemente dalla scelta che si intende fare, saper organizzare la scrivania è fondamentale per renderla funzionale. Esistono svariati accessori che ci possono aiutare in questo, ma anche accompagnarla con i giusti elementi tutt’intorno può facilitare l’impresa!

 

Serve spazio per contenere il necessario!

Al fine di mantenere ordinato il piano di lavoro, servono contenitori per riporre gli oggetti una volta utilizzati. Già con la scelta della scrivania si può risolvere questo problema. Ce ne sono infatti alcune in cui il ripiano è sostenuto da cassetti. Altre sono esse stesse contenitori, assimilando la funzione dei “sottobanchi” di scuola! Se abbiamo optato invece per una scrivania più “snella”, è possibile affiancare a questa una cassettiera indipendente, più o meno capiente a seconda delle esigenze.

 

Mensole & Co. per ordinare i libri!

Solitamente i libri di scuola sono protagonisti di ogni angolo studio che si rispetti! Ecco allora che metterli in mostra, tenendoli allo stesso tempo a portata di mano, diventa fondamentale. Un sistema di mensole è la scelta più ovvia, ma non l’unica. Se la nostra scrivania si trova vicino ad un elemento della stanza come un davanzale, un divisorio oppure un muretto, si può decidere di sfruttarlo per ordinare i libri. Oppure, al posto delle solite mensole, si possono scegliere varianti più particolari, come scatole impilate una sull’altra o contenitori a giorni di diverse forme!

 

Nessun appunto perso alle pareti!

Specialmente se lo spazio a disposizione è poco, l’ideale sarebbe sfruttare al meglio anche le pareti che circoscrivono l’angolo studio. Una funzione che possono assolvere è quella di appuntare informazioni, messaggi, promemoria e quant’altro, invece di riempire monitor e scrivania di post-it! Lo si può fare fissandoli fisicamente su un elemento a muro, oppure, ancora più originale, si possono scrivere direttamente sulla parete. Una vernice effetto lavagna oppure magnetica può rappresentare una soluzione originale! Anche un grande rotolo di carta fissato al muro permette di avere tutti gli appunti necessari a portata d’occhio fino a quando è necessario, e liberarsene subito dopo…soprattutto, senza creare disordine!

 

Tanti oggetti in poca profondità!

Un’altra idea a parete che consente di contenere piccoli oggetti e di fissare appunti, è quella costituita da bacheche, griglie e pannelli. Questi elementi, occupando pochissimo spazio in profondità, si adattano alle più svariate condizioni. Pannelli traforati per agganciare mensole e ripiani, oppure griglie su cui appendere appunti tramite mollette…Si tratta di varianti originali alle classiche bacheche in sughero. Sarà facilissimo dare un tocco di colore all’angolo studio, cambiandone l’aspetto ogni volta che si desidera semplicemente modificando la disposizione degli elementi “appesi”!

 

 

Photo Credits_Pinterest