LOADING...

Aria condizionata…come nascondere gli split!

Il caldo afoso tipico dell’estate si sta già facendo sentire da un po’! Ecco che allora in molti si affrettano a ricorrere ad un impianto di condizionamento dell’aria per trovare pace. Aldilà delle scelte tecniche da fare, un problema comune è quello di rendere il meno invasivo possibile gli split che emettono aria. Per quanto possano essere innovativi, di design e curati nei minimi dettagli, averli sempre sottocchio non è certo piacevole! Ecco allora alcune idee che aiutano a mascherarli, senza comprometterne il funzionamento.

 

Mimetizzarli nell’ambiente!

La soluzione più semplice consiste nel mimetizzare il più possibile gli split senza interventi impegnativi. Lo si può fare innanzitutto scegliendo una posizione poco visibile. Sopra una porta, in nicchie che vanno a formarsi tra le pareti, oppure, se non è possibile, favorire gli allineamenti con ciò che li circonda. Se si presenta la necessità di posizionarli su pareti colorate o trattate, è bene tenerne presente. In commercio esistono modelli di colori diversi dal classico bianco o addirittura con finiture materiche che possono avvicinarsi a molte situazioni!

 

Mascherarli con una griglia!

Un’idea che si utilizza molto per i radiatori, prevede di mascherare gli split dietro a griglie appositamente realizzate. Pur non coprendo completamente le macchine (in quanto si deve comunque favorire l’emissione d’aria senza ostacoli), queste passano decisamente in secondo piano. Il design delle griglie può andare a riprendere altri elementi di arredo presenti nell’ambiente, in modo da ottenere un effetto omogeneo e ancora più efficace!

 

Farli diventare parte dell’arredo!

Un’opzione che può andare di pari passo con la precedente vede gli split integrati in arredi più complessi. Questi possono infatti essere inseriti in mobili realizzati appositamente ma che svolgono anche altre funzioni. In questo caso, se si opta per mascherarli ulteriormente con griglie, l’ideale è utilizzarle anche in altri elementi della composizione. Limitarsi ad inserirli nell’arredo in modo equilibrato, pur lasciandoli scoperti, se fatto con attenzione può dare ottimi risultati!

 

Integrarli nei ribassamenti!

Se rendere gli split parte dell’arredo può essere un’ipotesi, si può anche pensare di renderli parte della “struttura” della casa! Spesso capita di avere a disposizione ribassamenti in cui è inserita l’illuminazione o dove passano degli impianti. Altre volte, elementi in cartongesso rispondono ad esigenze estetiche, ad esempio per andare ad identificare una zona specifica di una stanza. In tutti questi casi, si può valutare di sfruttare questi elementi per inserire all’interno gli split (coperti con griglie). Se invece lo spazio internamente non c’è, fissarli comunque a questi elementi li renderà meno invadenti dal punto di vista estetico!

 

Optare per sistemi innovativi!

Poiché la caratteristica antiestetica degli split è percepita, non solo dalla committenza, ma anche dalle aziende produttrici, oggi il mercato offre soluzioni innovative per nasconderli al meglio! Un sistema proposto da differenti marchi è costituito da un sistema automatizzato integrato in controsoffitti. Questo permette di rendere invisibili le macchine quando non utilizzate. Solamente durante il loro funzionamento, il sistema prevede l’apertura di alette quasi complanari alla parete, che consentono la fuoriuscita dell’aria fredda.

 

Importante è chiedere sempre al professionista che si occuperà dell’installazione se la soluzione scelta possa compromette il buon funzionamento dell’impianto!

 

 

Photo Credits_Pinterest